iPhone e iPad: console di nona generazione?

| 11 aprile 2013 | 0 Comments

Si sta parlando sempre di più di un`imminente “console war” in vista del lancio di Xbox 720 e Playstation 4. In seguito al costante decrescere dei guadagni dei vecchi dispositivi domestici a favore del mercato delle app per smartphone e tablet, colossi come Sony e Microsoft si preparano a fronteggiare l’ascesa di iPhone e iPad come console di nuova generazione.

Giochi iOS

Gli ultimi dati proposti da ABIresearch pur confermando un calo del 25% nel 2012, guardano con cauto ottimismo a questo 2013 che potrebbe riservare delle novità`. Prima fra tutte quella di nuovi videogames giocabili appieno tramite playstation and co. ma ancora disponibili attraverso svariate modalità online sui vari dispositivi mobili, cosi da poter avere una doppia esperienza che passa sempre e comunque per la “vecchia” console.

Una trovata già sperimentata da Nintendo a partire dal 2011 e che ha decretato l`inizio dell`era delle console di ottava generazione, ora, a quanto pare, finalmente pronte a dar filo da torcere ad Android e iOs. In gioco ci sono miliardi di dollari, e gli act salgono a 3 se si pensa che il mondo dei PC è anch`esso in fermento per aggiudicarsi la propria fetta di mercato. Ne è fermamente convinto Gabe Newell che durante il recente DICE Summit (Design, Innovate, Communicate, Entertain) ha parlato di vere e proprie “economie virtuali” legate ai videogames e alla loro monetizzazione, che i vecchi e fidati computer desktop e laptop non intendono trascurare.

La natura infatti puramente ludica dei videogiochi e delle app rischia seriamente di passare in secondo piano se si pensa, per esempio, che il settore del gioco d`azzardo online è stato da record nel 2012, smuovendo qualcosa come 507 milioni di euro. Altre conferme arrivano dai dati previsti da Juniper per il solo mercato del mobile: un giro di affari che nel 2016 supererà i 3 miliardi di dollari. Altra indagine appena pubblicata da Flurry Analytics avvalora questa tesi dal momento che è stato stimato un utilizzo medio giornaliero, sempre crescente, di smartphone e tablet, giunto ora a 2 ore e 38 minuti, trascorsi in gran parte su applicazioni di intrattenimento.

Che resta da dire se non che per quanto Sony e Microsoft abbiano affilato le lame e c’è chi punta su Linux per il rilancio del gaming su PC, risulta difficile credere in un`inversione di rotta e di un rilancio dei vecchi dispositivi domestici a discapito di smartphone e tablet. Gli esperti rintracciano ormai nelle app i videogiochi dei nostri tempi, e nei dispositivi mobili, in primis iPhone e iPad, quelle che potrebbero essere a pieno titolo considerate le console di nona generazione.

 

Category: News


Leave a Reply