Siri, S Voice Di Samsung E Speaktoit Assistant Per Android Messi Alla Prova

| 18 maggio 2012 | 0 Comments

Siri ha un concorrente: S Voice è il nuovo assistente virtuale che Samsung ha integrato in Galaxy S III. Con funzioni così simili, è interessante capire chi sia il software di comando vocale più interessante tra Siri di Apple, S Voice di Samsung ed il promettente Speaktoit Assistant di Android, software edito da terze parti.

Siri vs S Voice vs. Speaktoit Assistant

Photo by gsmarena.com

Sebbene tutti siano effettivamente divertenti da usare, alcuni di loro presentano un uso migliore degli altri rispetto a ciascun tipo di compito assegnato. Il test (via GSMarenaal quale sono stati sottoposti Siri, S Voice e Speaktoit Assistant è basato diversi punti, di cui illustriamo i risultati.

1) Il primo test riguarda la richiesta di traffico a New York: How’s the traffic in New York city today?

Siri ed S Voice si sono mostrati migliori, mostrando attraverso Google Maps la situazione del traffico. S Voice no ha però compreso perfettamente la risposta, ed ha inoltre domandato di attivare GPS per dare la risposta precisa, al contrario di Siri che ha invece eseguito l’ordine immediatamente. Speaktoit Assistant non ha dato affatto risposta.

2) Creazione e lettura SMS. Send a text message to Batman: “The Joker has taken us hostage!”

Siri ha scritto il messaggio per l’intestatario e letto rapidamente, S Voice è stato lento nel recepire e non è stato in grado di scrivere il messaggio; Speaktoit Assistant non ha nemmeno spedito il messaggio.

3) Creazione di un appuntamento: Make an appointment with Batman for tomorrow at 6pm. 

Tutti hanno portato a termine il compito perfettamente;

4) Aggiornamento dello status di Facebook: Update Facebook status.

Sia Android che iOS si servono di Facebook attraverso app di terze parti, ma solo S Voice e Speaktoit Assistant sono riuscite nell’operazione, Siri non ha dato risultato.

5) Domande statistiche e matematiche: What’s the population of New York city? What’s 2 + 2? 

S Voice ha dato il risultato corretto leggendolo anche, mentre Siri e Speaktoit Assistant si sono limitati a mostrare unicamente i numeri.

6) Domande incoerenti: When will the world end?

Siri e S Voice hanno provato a trovare la soluzione, mentre Speaktoit Assistant non ha dato risposta;

7) Lanciare applicazioni: Open Flipboard

Dipende molto dalla applicazione, nell’esperimento solo S Voice è riuscito a portare a termine correttamente l’operazione, mentre Siri e Speaktoit Assistant non sono riusciti a completare;

8 ) Lanciare una canzone:

Compito portato a termine da tutti e tre gli assistenti sociali.

Le conclusioni sono quelle che tutto sommato ci si aspetta: un assistente virtuale deve essere in grado di non fare ripetere l’ordine, di portarlo a termine e di non dare adito all’utente di reiterare il comando o di agire manualmente: considerati gli sforzi di Apple per realizzare Siri, e quelli di Samsung per inseguire, si può concludere che Siri, S Voice e Speaktoit Assistant sono buone prove di concept ma praticamente inutili nella vita di tutti i giorni.

Category: News


Leave a Reply