Apple Può Accedere Ai Dati Utenti di iCloud In Qualsiasi Momento

| 5 aprile 2012 | 0 Comments

AppleInsider riporta una inquietante informazione: Apple è in grado di accedere ai dati di iCloud. L’affermazione è tuttavia scontata, in quanto sui server Apple risiede la chiave per decriptare i dati contenuti nei propri server e dunque, in linea teorica, Apple potrebbe decriptare e leggere ogni tipo di informazione contenuta nelle proprie macchine.

Apple può accedere ai dati degli utenti su iCloud

Maggiore materia per la riflessione arriva da un ricercatore per la sicurezza, Jonathan Zdziarski, che afferma:

Posso affermare che nei Terms & Condition di iCloud è specificato quali siano le capacità di Apple rispetto ad iCloud, e suggeriscono che sono in grado di visualizzare qualunque tipo di contenuto.

I Terms & Conditions di iCloud citano infatti la possibilità di Apple di: “Visualizzare preview, muovere, rifiutare, modificare e rimuovere completamente” il contenuto che sia ritenuto controverso. La compagnia ha oltre sottolineato il diritto di “accedere, usare, preservare o rivelare” le informazioni degli account su richiesta delle autorità per la tutela della legge.

Il report sottolinea che i Terms di Apple consentono alla compagnia di controllare il contenuto in cerca di un eventuale infrangimento di copyright in virtù della legge DMCA (Digital Millennium Copyright Act.

“Se i dati su iCloud fossero completamente criptati, Apple non avrebbe la possibilità di vedere il contenuto, consentire l’accesso alle forze dell’ordine o identificare materiale che contravvenga alla legge DMCA“, afferma ancora Jonathan Zdziarski.

A quanto pare infatti, la crittografia dei dati su iCloud è effettuata solo per la trasmissione degli stessi tra i dispositivi ed i server, e se anche la crittografia rimane anche nei dati salvati, Apple ha la chiave per decodificarli in qualsiasi momento.

Apple ha intenzione di integrare iCloud ancora maggiormente nei prossimi OS X del 2012. In OSX 10.8 Mountain Lion per esempio, iCloud sarà una delle opzioni per salvare i nuovi file. I documenti iCloud saranno quindi legati alle rispettive applicazioni native per proteggerli da eventuali malware. Ricordiamo infine che il CEO di Apple, Tim Cook, ha affermato che “iCloud sarà il centro dello sviluppo dei prossimi dieci anni.”

Category: iCloud


Leave a Reply