Nuovo iPhone 5: Foxconn cerca 20,000 Nuovi Impiegati, Apple Accelera La Produzione

| 29 marzo 2012 | 0 Comments

iPhone 5 è in produzione. O meglio, è quello che si continua a dire in ambienti vicini alla Foxconn di Taiyuan, che ha intenzione di assumere 20,000 impiegati da utilizzare appositamente per il prossimo smartphone di Apple.

Apple aumenta manodopera per il Nuovo iPhone 5

La ricerca di impiegati per la fabbrica è indicata come “urgente”, ed i prescelti verranno inseriti immediatamente nella catena lavorativa.

Tutto questo non dovrebbe sorprendere, visto che Foxconn ha già manifestato in passato l’adeguamento delle proprie risorse in vista del grande impegno che il nuovo iPhone richiede. Nel frattempo, nelle attuali sedi di Foxconn, il lavoro ferve: sono stati costruiti altri 20 centri di reclutamento.

I report tuttavia si limitano a questo, e non danno informazioni sul dispositivo. Ad ogni modo, sembra che Apple stia cercando di affrettare lo sviluppo più del solito. Con riferimento al design, non è ancora chiaro se il dispositivo presenterà un display da 4 o da 4.6 pollici, a fianco di altre indiscrezioni che vogliono il nuovo iPhone continuare la linea di iPhone 4S, con uno schermo da 3.5 pollici. Altri rumors indicano la presenta del supporto per 4G LTE, un profilo più sottile, una CPU (o processore grafico) più rapido, ed una fotocamera migliore: insomma il solito.

Apparentemente sembra che Apple abbia ridisegnato il controller dock per recuperare un pò di spazio da assegnare ad altre componenti interni, il che ha senso se effettivamente verrà introdotto il supporto 4G LTE: in questo caso, come è avvenuto per il nuovo iPad, iPhone 5 dovrà avere una batteria più grande per compensare la maggiore richiesta di energia.

Ai tempi del lancio di iPhone 4S molti utenti hanno lamentato qualche difetto proprio a riguardo della batteria, ed è una esperienza che certamente Apple non ha intenzione di rivivere. Qualunque sia la reale situazione, bisognerà attendere ancora diversi mesi.

Category: iPhone 5


Leave a Reply