Perchè iPad 4G LTE E’ Un Modello Sovradimensionato Per L’Italia

| 10 marzo 2012 | 0 Comments

Come è ormai universalmente noto, il nuovo iPad è presentato e, tra le tante caratteristiche, è confermato il supporto alla tecnologia 4G LTE.

 

Niente Rete LTE per il nuovo iPad in Italia

Questa notizia, se fa piacere negli USA dove la copertura di questa rete ad alta velocità per la connessione dati attraverso la rete telefonica cellulare, lascia indifferenti in Europa e, anzi, potrebbe risultare un sovrapprezzo sull’acquisto del nuovo iPad. Vediamo perchè.

Il processore che regola questo genere di connettività funziona su una larghezza di banda relativa a quella USA, che è differente da quella Europea. Inoltre, se la copertura nel Nord America della rete 4G è buona, nel Vecchio Continente è molto limitata, e l’Italia non fa eccezione. L’ordine di problemi quindi nell’utilizzo del nuovo iPad sono due: il chip Qualcomm che effettua la connessione non è tarato per le nostre frequenze; non esiste al momento una copertura sufficiente per la rete 4G.

Quanto detto significa che se anche il chip per la rete 4G venisse adeguato agli standard europei, mancherebbe comunque la copertura delle rete 4G, che è al momento al vaglio del Parlamento Europeo nell’ottica della riallocazione delle frequenze radio su tutti i Paesi dell’Unione, proprio per realizzare l’infrastruttura 4G.

Come è facile immaginare, una discussione del genere è molto complessa, e l’inizio dei lavori comincerà tra la fine del 2012 e l’inizio del 2013, quando cioè tutti i Paesi dell’Unione Europea avranno abbandonato il segnale analogico per quello digitale, lasciando quindi delle frequenze disponibili per essere destinate ad altra tecnologia, come ad esempio la rete 4G.

Di fatto quindi, è necessario attendere nuovi sviluppi da Apple e dalla Unione Europea. In ogni caso, il nuovo iPad funzionerebbe con la rete telefonica cellulare sfruttando unicamente la connettività HSPA+ .

Category: Nuovo iPad


Leave a Reply