I server di Foxconn hackerati: pubblicati i dati di accesso di clienti quali Apple, Motorola, IBM, Intel

| 9 febbraio 2012 | 0 Comments

Uno dei server di Foxconn è stato oggetto di attacchi hacker, che sono riusciti a raggiungere gli usernames e passwords di impiegati e clienti della famosa società di produzione componentistica dalla quale si servono Apple, Motorola e molti altri giganti del settore.

Hacker rendono pubblici i dati di Foxconn

Il gruppo che ha rivendicato l’azione si è firmato come SwaggSec, ed hanno tenuto a precisare che l’azione è stata mirata non per protestare contro Foxconn riguardo le condizioni di lavoro o delle politiche particolarmente restrittive, ma per semplice gusto di farlo.

Dalla dichiarazione che lo stesso gruppo SwaggSec ha rilasciato, si legge un tono scevro da ogni malizia, come se effettivamente abbiano voluto provare le difese di Foxconn per metterne in luce le debolezze.

SwaggSec infatti afferma che la loro azione serve anche ad incoraggiare il miglioramento delle difese informatiche: Foxconn è dotata di un buon firewall che però non ha resistito lungamente e questo ha consentito con un lavoro di due giorni, di prendere praticamente ogni informazione sensibile all’interno dei server. Le informazioni di accesso rese note sono state provate per verificarne l’autenticità, ed effettivamente risultano funzionanti.

Foxconn ha naturalmente provveduto a porre offline il server attaccato, e tutti i dati di accesso contenuti in esso non sono più validi. I dati di accesso erano riferiti ad aziende come Apple, Microsoft ed IBM per la realizzazione di ordini di produzione.

MacRumors

Category: News


Leave a Reply