Nuovo EULA di iBooks Author dopo le polemiche nei riguardi di diritti “ingiusti” di Apple sulle creazioni

| 6 febbraio 2012 | 0 Comments

Apple ha appena modificato il contratto di Licenza per gli utenti (EULA, End User Agreement) riguardo l’applicazione iBooks Author, il software lanciato il mese scorso che consente di realizzare libri in versione digitale nell’esclusivo formato iBook, da mettere poi a disposizione per il download attraverso iBookstore. iBooks Author è disponibile in via gratuita presso Mac App Store.

Apple modifica le norme sulla licenza d'uso dei nuovi textbooks

La modifica del contratto indica chiaramente che Cupertino richiede unicamente il formato .iBooks per potere mettere in vendita il prodotto attraverso iBookstore. Con questa mossa, Apple cerca di vendere il formato del file senza che sia indicato il contenuto, e senza restringere la vendita dello stesso contenuto attraverso altri canali.

iBook Author, rilasciato insieme ad iBooks Textbook lo scorso mese, ha originato immediatamente una forte polemica proprio nei riguardi nei termini e nelle condizioni di utilizzo, che sarebbero responsabili di infrangere i diritti intellettuali sulle produzioni degli autori, imponendo requisiti ingiusti e che, secondo gli oppositori del precedente EULA, avrebbero fatto guadagnare ad Apple dei diritti sulle pubblicazioni per il semplice fatto di essere state create con iBooks Author.

Il nuovo EULA semplifica di molto il linguaggio, specialmente nella Sezione 2, dove si indica che Apple non ha mai avuto intenzione di legare la distribuzione di materiale non .iBooks . Se invece, si tratta di un lavoro che viene distribuito dietro pagamento, allora tale creazione deve essere distribuita attraverso Apple, e questa sarà regolata da un altro tipo di accordo con Apple. La licenza integrale è scaricabile gratuitamente da App Store.

Nel frattempo, Apple ha aggiornato iBooks alla versione 2.0.1 che fixa una problematica riguardo la mancata apertura di file esistenti.

Category: iBooks


Leave a Reply