Tim Cook risponde alle voci screditanti rispetto la condizione dei lavoratori nelle catene di produzione Apple

| 27 gennaio 2012 | 0 Comments

Come riportato in uno scorso articolo a proposito del trattamento che i dipendenti Apple ottengono dalla propria azienda, concretizzandosi in sconti per l’acquisto di dispositivi Apple, Tim Coock ha reso note queste agevolazioni per email he, tuttavia, conteneva anche un resoconto che illustra la trasparenza e gli standard di trattamento che l’azienda di Cupertino riserva ai propri dipendenti.

Apple si difende dall'ipotetico sfruttamento dei lavoratori in Cina

Vale la pena riportare alcuni passaggi così da capire quale sia il valore “morale” di una società multimiliardaria e che, non per questo, tralascia la dignità delle persone.

[..] Abbiamo a cuore ogni lavoratore, in qualunque posizione della nostra azienda. Ogni incidente è motivo di preoccupazione, ed ogni situazione con i lavoratori è causa di grande attenzione e cura da parte nostra. Ogni voce che afferma la nostra estraneità ai problemi reali di Apple e dei lavoratori è falsa ed offensiva per il nostro organico. Come ben sapete, accuse di questa levatura sono contrarie ai nostri ideali: non è così che siamo fatti“.

Cook ringrazia poi gli impiegati Apple che rimangono concentrati sui loro compiti e che aiutano la compagnia a migliorare sempre di più.

Continueremo ad andare a fondo, e certamente incontreremo nuove difficoltà. Quello che non faremo – e che non abbiamo mai fatto – è stare immoti o distogliere lo sguardo dai problemi delle nostre catene di lavorazioni. Su questo avete la mia parola.

Alcuni lavoratori cinesi hanno risposto alla lettera, come riportato dal New York Times, affermando che alcune problematiche non sono di esclusiva competenza di Apple, ma che dovrebbero riguardare anche le regolamentazioni intraprese dal governo per la tutela dei lavoratori.

Molti hanno sottolineando come la forza lavoro in Cina, grazie al basso costo, sia la causa della rapida espansione economica del paese, e che la mentalità di sfruttamento da parte delle industrie di questa risorsa, dovrebbe essere smossa verso il modello proposto da Apple.

Category: News


Leave a Reply