All’Educational Event, si parla di come Apple intenda i libri digitalizzati, e delle idee alla base di iPad

| 23 gennaio 2012 | 0 Comments

Dopo la presentazione, durante l’Educational Event di Apple dei giorni scorsi, di Mc-Graw Hill come parte integrante del progetto, il CEO Terry McGraw ha trovato il tempo per qualche botta e risposta a proposito dell’evento stesso, e sulla visione di Steve Jobs a proposito del come i testi digitali dovrebbero essere fruibili per gli utenti.

I nuovi libri Multi-Touch su iBooks 2

L’interesse di Jobs per i libri di testo è ormai ben conosciuto, con Jobs stesso che è stato citato come colui che avrebbe voluto rivoluzionare l’industria dei libri di testo, e delle sue idee a riguardo. Un altro particolare importante a proposito dei libri in formato digitale di Apple è stata condivisa attraverso uno dei dirigenti di Cupertino.

Jospeh Peters ha proposto l’idea di libri di testo digitali già nel 2008 come parte di un “iContest” nell’ambito del quale Apple ha collezionato le idee del proprio organico di dipendenti sull’argomento dei textbook. La proposta formulata da Peters e dal suo gruppo di lavoro fu vista in maniera molto positiva da Apple, con Peters ed i suoi collaboratori premiati con un MacBook Air ed un incontro con i dirigenti di alto livello di Apple per approfondire meglio i loro suggerimenti.

Ricorda Peters: “Quando presentammo l’idea, avemmo un colloquio piuttosto piatto. I dirigenti affermarono che l’idea fosse molto interessante, mentre tutte le altre presentazioni avevano ricevuto dei commenti sarcastici. Ricordo di avere ricevuto moltissime domande e di avere avuto l’impressione che i dirigenti fossero totalmente in sintonia con il mio modo di vedere. E’ stato molto emozionante[…] . Al termine, mi fu annunciato che avevamo vinto, diedero a tutti noi un MacBook Air ed è stato fantastico. Ero molto più eccitato a proposito dell’opportunità di parlare con molte persone della mia idea. Programmarono un incontro con John Couch, il capo della sezione Educazione per qualche giorno dopo. Incontrammo John e qualche altra persona del suo gruppo in una piccola sala conferenze, dove ricevemmo altre domande. ”

Peters non afferma che la sua è stata l’origine dell’idea alla base della concezione Apple sui libri di testo, ma che ha fornito quell’interessante punto di vista sull’interno della compagnia, ed ha rivelato che Apple è interessata al mondo dei libri di testo già dal 2008, più di un anno prima del debutto di iPad.

MacRumors

Category: iBooks


Leave a Reply