Apple sborsa 500 milioni di dollari per Anobit

| 21 dicembre 2011 | 0 Comments

In dirittura d’arrivo la trattativa intavolata per l’acquisto di Anobit, in procinto di passare interamente sotto la proprietà di Apple per 500 milioni di dollari.

Azienda che produce memorie flash

Come vi abbiamo prontamente raccontato solo pochi giorni fa, giravano già voci su un interesse di Cupertino per l’azienda israeliana, specializzata in tecnologie per le memorie Flash, tanto da “migliorare significativamente la resistenza, le prestazioni ed il costo dei prodotti e dei sistemi delle memorie flash“, così come viene riportato sul sito della stessa Anobit. Prestazioni e tecnologie che devono aver convinto la mela, visto che chip Anobit sono già presenti su diversi dispositivi e notebook griffati Apple.

La notizia dell’acquisizione, diffusa dal quotidiano finanziario israeliano Calcalist, non trova al momento conferma ufficiale da parte di Cupertino, ma un indizio importante sulla felice conclusione della trattativa potrebbe averlo dato il Primo Ministro del Paese, che, come riporta 9to5Mac, sul proprio canale Twitter ufficiale ha salutato lo sbarco della mela in Israele con queste parole:

Benvenuta in Israele Apple con la vostra prima acquisizione. Sono certo che beneficerete dai frutti della conoscenza di Israele.

Un’operazione che, qualora dovesse essere confermata, darà a Cupertino un vantaggio strategico, quello di avere all’interno tecnologie proprietarie nel settore delle memorie Flash, un ambito in grado di consolidare costantemente la propria importanza nel prossimo futuro.

Category: News


Leave a Reply