Apple: Steve Jobs si dimette da CEO

| 25 agosto 2011 | 0 Comments

Steve Jobs lascia Apple. E’di poco fa la notizia delle dimissioni del capo della società di Cupertino, resa in un comunicato ufficiale all’azienda. Arriva uno di quei giorni che ogni Mac User sperava non arrivasse mai, ma si sa che prima o poi, tutti lasciano, tutti vanno in “pensione”.

Steve Jobs CEO Apple

Ebbene si, proprio “pensione”, perché si tratta di questo, a dispetto dei trattamenti assurdi ricevuti dal tritacarne mediatico della grande stampa qualche mese fa, anche in Italia, inerente al suo stato di salute (qualche addetto ai lavori addirittura aveva ipotizzato 6 settimane di vita).

Il mitico ed immenso CEO, fondatore della storica compagnia di Apple, negli ultimi anni ha dovuto combattere il cancro, di conseguenza è stato sottoposto ad un trapianto di fegato, e grazie alla sua caparbietà (oltre anche alla buona sorte) è riuscito a combattere nonostante le difficoltà che incontra una persona dopo un’intervento così difficile.

Nel rassegnare le dimissioni da CEO di Apple, Steve Jobs nella lettera ufficiale indica e suggerisce le nuove linee guida indicando come suo successore Tim Cook, che in questi anni, durante i periodi di degenza, lo ha sostituito ottenendo risultati eccezionali, anche in virtù delle doti manageriali che quest’ultimo possiede.

Lettera Ufficiale in inglese

August 24, 2011

Letter from Steve Jobs

To the Apple Board of Directors and the Apple Community:

I have always said if there ever came a day when I could no longer meet my duties and expectations as Apple’s CEO, I would be the first to let you know. Unfortunately, that day has come.

I hereby resign as CEO of Apple. I would like to serve, if the Board sees fit, as Chairman of the Board, director and Apple employee.

As far as my successor goes, I strongly recommend that we execute our succession plan and name Tim Cook as CEO of Apple.

I believe Apple’s brightest and most innovative days are ahead of it. And I look forward to watching and contributing to its success in a new role.

I have made some of the best friends of my life at Apple, and I thank you all for the many years of being able to work alongside you.

Steve

Traduzione della lettera

24 Ago 2011 – Al Consiglio di amministrazione di Apple e alla Comunità di Apple:

Ho sempre detto che se mai fosse arrivato il giorno in cui non sarei riuscito più ad adempiere ai miei compiti e doveri in qualità e aspettative di CEO di Apple, sarei stato il primo a farvelo sapere. Purtroppo, il giorno è arrivato.

Con la presente comunico e rassegno le mie dimissioni da amministratore delegato di Apple. Vorrei avere, se il Consiglio lo ritiene opportuno, le funzioni di Presidente del Consiglio Amministrativo, di direttore e dipendente Apple.

Per quanto riguarda il mio successore, vi raccomando vivamente di seguire continuando il nostro piano di successione con Tim Cook alla guida di Apple in qualità di CEO.

Credo che i giorni più brillanti e innovativi Apple li abbiamo ancora davanti. E non vedo l’ora di guardare contribuendo al suo successo in un nuovo ruolo.

Nella mia vita di Apple ho avuto alcuni dei miei migliori amici, e ringrazio tutti voi per i molti anni di lavoro al vostro fianco.

Steve

Primi Commenti dopo le dimissioni

Ufficiali anche i primi commenti a caldo, come quello del consigliere di amministrazione Art Levinson:

Steve continuerà a servire l’azienda dando il suo contributo ad Apple con le sue intuizioni, la sua creatività e le sue ispirazioni uniche, in qualità di Presidente del Consiglio di Amministrazione. Tim Cook sarà il suo successore, ha molta esperienza con i suoi 13 anni di servizio in Apple contribuendo ai molti successi della società: la persona giusta è lui”.

Ufficiale anche la nomina del nuovo CEO Tim Cook visibile dalla pagina del sito americano Apple.

Il futuro dei keynote di Apple: cosa ci aspetta?

Negli ultimi keynote, Jobs aveva già lasciato le redini nelle presentazioni dei prodotti delegando i suoi più stretti collaboratori tra cui : Scott Forstall che attualmente è il vicepresidente della sezione iOS, e Phil Schiller che è il vicepresidente per il product marketing, personaggio quest’ultimo molto importante nelle presentazioni pubbliche dell’azienda californiana.

Schiller ha aiutato l’azienda a restituire il suo ruolo di innovatore tecnologico, fornendo prodotti innovativi, come l’iMac, MacBook, Airport, Xserve, Mac OS X, Safari, AppleTV, iPod e iPhone. Risponde direttamente al CEO Steve Jobs facendo parte del gruppo dirigente della compagnia dopo il ritorno di Jobs nel 1997. Questi due in particolare, avranno un ruolo importante anche nelle presentazioni dei prossimi keynote (per come si è già visto nei precedenti).

Personalmente sono convinto che per il futuro ci saranno degli “spezzoni” di Keynote presentati dal nostro amato Steve.

Category: News


Leave a Reply