Apple sta chiudendo gli account agli sviluppatori che vendono gli UDID di iOS?

| 5 agosto 2011 | 0 Comments

Sono molti gli utenti che sono iscritti all’Apple Developer, noto programma di sviluppo iOS, ma alcuni di questi approfittano delle versioni beta di iOS (che Apple rilascia con frequenza) non tanto per sviluppare, ma bensì per vendere i codici identificatori UDID (numero di identificazione univoco associato ad ogni dispositivo iOS) ad altre persone non iscritte al programma di sviluppo.

Leggendo su AppleInsider, viene riportata una brutta notizia per gli speculatori.

La società di Cupertino avrebbe iniziato a chiudere alcuni account di sviluppatori che hanno venduto il loro certificati UDID in modo inappropriato consentendo anche ai normali possessori di iPhone o iPad di avere la nuova versione di iOS 5 sul proprio dispositivo, violando palesemente quelle che sono le regole accettate al momento dell’iscrizione sull’Apple Developer Program.

Sempre secondo il sito, Apple avrebbe già individuato gli sviluppatori che hanno venduto i loro UDID, e per come viene riferito da KarthikK.net, la società Caiforniana avrebbe inviato gli avvisi ai developers tramite posta elettronica, notificandoli che le loro attività illecite sono state scoperte.

Inoltre, a Cupertino avrebbero iniziato a fare “pulizia” chiudendo per alcuni utenti gli account “incriminati” in virtu del fatto che questi sono stati identificati a vendere i loro certificati. Apple ha reso quindi “inutilizzabili” i dispositivi con iOS 5 associati agli account dei sviluppatori trovati in violazione dei termini di contratto.

Una volta bloccato il dispositivo IOS 5, il telefono entrerà in modalità di configurazione iniziale chiedendo di connettersi a una Wi-FI e perdendo di fatto la beta di iOS.

Basta andare su Google per rendersi conto di questo “business”, e facendo una semplice ricerca su come ottenere le build di iOS beta, salta fuori un certo numero di siti web che dedicano i loro contenuti esclusivamente alla commercializzazione di attivazione degli UDID, tant’è che uno di questi siti si autodefinisce come “Il leader delle Beta IOS”, avendo presumibilmente registrato più di 15.000 dispositivi IOS dal 2009 utilizzando il servizio PayPal oltre alle principali carte di credito guadagnando 10 dollari ad utente.

La notizia è da prendere con il beneficio del dubbio trattandosi di informazioni non confermate in via ufficiale da Apple.

Category: News


Leave a Reply