Nel nuovo Mac Mini si può aggiungere un SSD

| 26 luglio 2011 | 0 Comments

SSD

Avete mai provato un computer equipaggiato con SSD? Ebbene tutti sono convinti che gli SSD costano, sicuramente tutto questo è vero, ma pensate alla possibilità di acquistare un modello da 64Gb al prezzo di 100 euro, non sarebbe male vero?

Si tratta sicuramente di un’ottima forma d’investimento che potreste spendere per il vostro futuro, ma ricordatevi di avere un secondo hard disk per l’archiviazione dei vostri dati.

Chi ama il marchio Apple, sa bene che all’interno dei Macbook Air non c’è molto spazio e per avere un maggiore spazio di archiviazione si è costretti ad utilizzare dischi esterni, oppure di acquistare un SSD più capiente e soprattutto costoso. Per gli utenti che preferiscono i Mac Pro, il discorso cambia, visto che lo spazio a disposizione è tantissimo ma il dispositivo è molto caro e non di certo adatto a tutti.

La soluzione migliore è quella degli iMac, un ottimo compromesso per chi non vuole affrontare una spesa eccessiva, ama attenzione perché montare un SSD con ventose non è di certo semplice. Nei MacBook Pro è molto semplice sostituire l’HDD con un SSD aggiungendo un adattatore Optibay.

Alcuni tecnici hanno effettuato delle prove con il Mac Mini e con un po’ di sorpresa, si sono accorti che all’interno del case è disponibile uno spazio sufficiente per l’installazione di un secondo disco. Pensate alla possibilità di aggiungere 500Gb di default a un piccolo SSD ed ecco che il salto di qualità per il proprio mini è davvero immediato.

Il problema principale dell’aggiornamento di un Mac Mini? Lo spazio è ampio e un secondo disco è semplice da integrare, ma non è presente il secondo cavo Sata e di conseguenza sarà necessario integrare una struttura di sostegno. Visitando il sito ufficiale OWC ma anche negli store online, sarà possibile acquistare tutto il materiale necessario per aumentare lo spazio di archiviazione del vostro Mac Mini.

Via SaggiaMente

Category: Hardware Apple


Leave a Reply