Guida: come riparare i permessi su Aruba di WordPress

| 18 maggio 2011 | 0 Comments

Cerchiamo di risolvere un problema fastidioso dei siti sui server di Aruba, in particolare coloro che hanno i blog con la piattaforma WordPress, ogni volta che eseguono l’aggiornamento dal pannello di amministrazione o tramite client FTP si presenta l’errore 500 Internal Server Error, e di fatto il nostro sito risulta irraggiungibile. Il browser ci restituisce la seguente schermata che ci dice:

Internal Server Error: The server encountered an internal error or misconfiguration and was unable to complete your request.

Please contact the server administrator, postmaster@tuosito.it and inform them of the time the error occurred, and anything you might have done that may have caused the error.
More information about this error may be available in the server error log.

Per risolvere tale inconveniente, procediamo in questo modo:

Entriamo nell’area del Pannello di Controllo di Aruba ed effettuiamo l’accesso da questo indirizzo admin.aruba.it, inserire il proprio dominio (es. www.tuosito.it), username e password.

Una volta che viene effettuato l’accesso, dobbiamo cliccare sul pulsante Servizi Hosting Linux nella sezione Linux Area

Ed andremo a Cliccare sul pulsante Riparazione Permessi

Successivamente si aprirà quest’altra finestra dove andremo a cliccare sul tasto OK

Dopodichè, il sito tornerà on line ed aggiornato!

Se volete andare cauti e fare le cose per bene, ecco quali sono i passi da compiere per fare un aggiornamento come si deve:

  1. Effettuare una copia del backup di tutti i file di WordPress del proprio blog.
  2. Disattivare tutti i plugin.
  3. Fare il backup del database e verificare che sia corretto e funzionante.
  4. Collegatevi al client FTP ed eliminate le cartelle wp-admin e wp-includes. Non toccate invece la cartella wp-content.
  5. Copiate i file della nuova versione di WordPress dall’FTP sovrascrivendo tutti i file presenti nella cartella principale del sito tranne wp-config.php e la cartella wp-content. La cartella wp-content merita un trattamento speciale, dato che contiene sia i file caricati dagli utenti sia eventuali plugin e temi aggiuntivi.
  6. Terminata la fase di caricamento dei file potete accedere nel vostro sito.
  7. Riattivate i plugin uno ad uno, dopodichè il vostro blog sarà perfettamente funzionante.

 

Category: News


Leave a Reply