L’ iTunes “killer” di Google entra nel vivo

| 10 maggio 2011 | 0 Comments

Google Musica Beta è un nuovo servizio di Google che consente un accesso immediato alle collezioni della propria musica. Si tratta di un “armadio” digitale in cloud dalla quale è possibile aggiungere le collezioni musicali e ascoltarle sul web o da qualsiasi dispositivo compatibile con Android.

Google Musica Beta è attualmente disponibile tramite invito per gli utenti degli Stati Uniti, questo servizio permetterà di caricare fino a 20.000 brani musicali dai nostri Mac o Windows. Il servizio offre quindi una interfaccia web-based e il supporto nativo per i dispositivi Android. Il servizio è gratuito nella versione beta, e di conseguenza Google non ha ancora annunciato i prezzi.

La tipologia del sistema è molto simile al cloud di Amazon, Google comunque deve ancora raggiungere le partnership con le più importanti etichette musicali, obbligando la società a fare affidamento su un sistema “passivo” in cui gli utenti sono responsabili per caricare i propri contenuti. Google aveva lavorato per raggiungere accordi con le etichette discografiche per lanciare un servizio più affidabile, ma questi colloqui erano in fase di stallo con le due parti in stand-by.

C’è da fare una considerazione, facendo riferimento proprio ad Apple, Google ha fatto di tutto per lanciare più rapidamente il servizio senza il supporto delle case discografiche, Apple dal canto suo, ha in “cantiere” il prossimo WWDC (Apple Worldwide Developers Conference) dal 6 al 10 giugno presso il Moscone Center di San Francisco (C.A.) dove è quasi certo che lancerà i nuovi servizi clou-based oltre alle nuove piattaforme per i devices con iOS 5 e il tanto atteso software per Mac OSX Lion 10.7.

Non ci resta che attendere gli altri eventi per dare un giudizio completo sulle nuove piattaforme “in cloud”.

[Aggiornato x 1]

Ecco il video ufficiale del nuovo servizio Google Musica Beta:

9to5Google

Category: Concorrenza


Leave a Reply